Il vero sapore del Natale

travel list

Nella regione più bella del mondo, il Natale è un importante momento da passare con gli amici o in famiglia per gustare i dolci della tradizione come le Cartellate o le Pettole, ricoperti di miele o vincotto.

In Puglia si respira l’autentico spirito natalizio fra mercatini e suggestivi presepi viventi

Meta di vacanzieri soprattutto in estate, la Puglia merita una visita anche durante l’inverno. Il periodo natalizio è perfetto per godere delle giornate ancora tiepide e vivere l’autentico spirito natalizio. In quella che recentemente è stata definita dal National Geographic la regione più bella del mondo, il Natale ha ancora l’antico sapore dei pranzi in famiglia e dei dolci tradizionali, tramandati di generazione in generazione. Per le prossime festività, inoltre, vi aspettano una serie di eventi che hanno sullo sfondo sempre lo scenario magico degli antichi borghi pugliesi.

Polignano a Mare si vestirà a festa con le stesse luminarie che hanno reso famosa Salerno e il presepe sul mare d’inverno, all’Abbazia di San Vito, vi affascinerà. Anche Monopoli vanta un interessante calendario di eventi e in questa splendida cittadina di mare il Castello di Carlo V si vestirà di colorate luci con il tema della natività. Le vie del centro sono animate da mercatini e sagre che si susseguono fino al 6 gennaio e certamente imperdibili sono la storica fiera di Santa Lucia, il 13 dicembre, e l’approdo della Madonna della Madia nella notte fra il 14 e il 15 dicembre. È il momento religioso più importante dell’anno per il monopolitani, che lo vivono sempre con grande trasporto e passione.

Meritano certamente una visita i mercatini natalizi, che in Puglia non hanno nulla da invidiare a quelli nordici. Quello di Alberobello, con tutti i coni illuminati, vi lascerà senza fiato per la sua unicità e fascino. La famosa capitale dei trulli fa da sfondo anche allo splendido presepe vivente, in cui vengono riprodotti gli antichi mestieri degli artigiani fra i vicoli del centro storico e nei trulli.

A Pezze di Greco, nei pressi di Fasano, si tiene il presepe vivente più antico della regione e incantevole è anche la cometa che illumina il promontorio del Monte Rivolta della Selva di Fasano.

Altro presepe fra i più grandi d’Italia è quello di Tricase, in provincia di Lecce, dove il Monte Orco si trasforma nella Betlemme di 2000 anni fa. La realistica ricostruzione della antica città della Palestina conta circa cinquanta scene in cui si alternano 200 figuranti tra mestieri salentini e moltissime scene di vita quotidiana. A Lecce, nella splendida città del barocco, mercatini ed esposizioni animano le vie del centro fino all’Epifania ed anche possibile vedere la Fiera dei Pupi, una mostra di oggettistica natalizia realizzata con materiali tipici come la pietra leccese, utili per decorare il proprio presepe.

Cartellate al vincotto

Le tipiche cartellate e le pettole, ricoperte con abbondante miele (oppure zucchero o vincotto), saranno la coccola che concluderà dolcemente una giornata passata con le persone che si amano, in giro per mercatini e presepi o semplicemente a casa, al caldo del proprio focolare.